Dermatologo – Dott. Igino Caputi

Dermatologo – Dott. Igino Caputi

DERMATOLOGO

Dott. Igino Caputi

Nato a Foggia il 25/01/1976
mobile 338.89.08.915
e-mail igicaputi@hotmail.it

Studi e Formazione

1995 – Diploma di Maturità Scientifica conseguito presso la Scuola Militare Nunziatella.

2000 – Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” con votazione finale di 110/110 e lode.

2000 – Vincitore del concorso in numerose scuole di Specializzazione (Anestesia e Rianimazione, Dermatologia e Venereologia, Chirurgia Pediatrica, Otorinolaringoiatria, Urologia, Radiodiagnostica, Farmacologia, Microbiologia e Virologia, Igiene e Medicina Preventiva).

2000 – Diploma e istruttore BLS-D (defibrillazione cardiaca precoce semiautomatica).

2001 – Iscritto all’Ordine dei Medici – Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Napoli n° 29617.

2004 – Specializzato in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” con votazione finale di 50/50 e lode.

Esperienze Lavorative

• Medicina di base
• Guardia medica e di pronto soccorso
• Ricerche sperimentali per farmaci ad uso sistemico e topico
• Attività di Reparto, Day Hospital e ambulatoriale presso la Clinica Dermatologica dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”
• Dermatochirurgia e Dermatologia Estetico-Correttiva
• Fototerapia, terapia con Laser e Luce Pulsata
• Dermatoscopia e Microscopia a Epiluminescenza
• Dermatologia pediatrica
• Malattie sessualmente trasmesse
• Medico frequentatore presso l’A.O. A. Cardarelli dal mese di novembre 2006 al mese di novembre 2009
• Dal 2004 ad oggi attività di specialistica ambulatoriale presso le ASL NA1, NA2, NA3, NA4, NA5, AV2, CE2, SA1
• Autore di numerosi lavori scientifici presentati ai più importanti Congressi nazionali ed internazionali
• Membro di numerose Società scientifiche italiane ed internazionali.

COS’È LA DERMATOLOGIA?

La dermatologia è la disciplina che studia la struttura, le funzioni e le malattie della cute e dei suoi annessi (peli, capelli, unghie, ghiandole sudorifere, ecc.). La pelle è l’organo con la superficie più estesa ed ha funzione termoregolatrice, sensoriale, protettiva, secretoria, di assorbimento e permeabilità ed estetica. Il benessere cutaneo risente delle abitudini alimentari, voluttuarie, lavorative e dell’assunzione dei farmaci. Inoltre molte malattie di tipo internistico presentano tipiche manifestazioni cutanee. Sebbene molte malattie dermatologiche riguardino esclusivamente la pelle, tante altre patologie di evidenza dermatologica sono la manifestazione di un disturbo sistemico, ovvero riferibile a differenti organi: si può pertanto affermare che la pelle è lo specchio della salute del nostro corpo. Si comprende quindi che la formazione del medico chirurgo dermatologo debba contemplare conoscenze estese alla reumatologia, neurologia, immunologia, endocrinologia ed infettivologia.
La venereologia, che per definizione è la disciplina che si interessa della diagnostica e della terapia delle malattie sessualmente trasmissibili (MST), storicamente è nata e si è affinata come branca della dermatologia. La dermatologia comprende aspetti non solo medici ma anche chirurgici; ad esempio, la terapia chirurgica dei tumori cutanei, la chirurgia laser, i trattamenti estetici basati sull’impiego di tossina botulinica e riempitivi a base di acido ialuronico (filler), la scleroterapia, i peeling chimici.
Il dermatologo-venereologo è un medico chirurgo specializzato in dermatologia e nella diagnosi e cura delle malattie sessualmente trasmesse.

DIAGNOSTICA E TERAPIE

TERAPIA DELLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE
Le malattie veneree (malattie trasmissibili sessualmente, note anche con l’acronimo MTS) sono malattie infettive che si trasmettono (e si diffondono) principalmente per contagio diretto in occasione di attività sessuali.
Queste patologie sono in genere causate dalla trasmissione di batteri, virus, parassiti o funghi che passano da un soggetto all’altro attraverso il contatto della pelle (o delle mucose genitali) o tramite liquidi organici infetti.
Le malattie veneree sono in larga parte malattie curabili e, se la diagnosi è tempestiva, non danno luogo a sequele a distanza. Pertanto, in caso di secrezioni anomale dai genitali, ulcerazioni, piccole escrescenze sull’apparato genitale o anche solo quando si hanno dubbi sui rapporti sessuali avuti, è buona norma che i partner, entrambi, ricorrano alla visita dermatologica.

DERMATOSCOPIA E VIDEODERMATOSCOPIA PER CONTROLLO NEVI
La dermatoscopia è una metodica diagnostica che consente la visualizzazione delle caratteristiche superficiali della cute. La diagnosi clinica differenziale delle lesioni cutanee pigmentate costituisce da sempre una sfida per il medico specialista.
La dermoscopia ha aperto la conoscenza ad una nuova ed affascinante dimensione morfologica delle lesioni, incrementando notevolmente l’abilità diagnostica del melanoma e delle lesioni sospette. Nell’ultimo decennio, la metodica è stata notevolmente perfezionata, grazie alla progettazione di strumentazioni più sofisticate, ed è stata largamente trattata in letteratura.
Recenti valutazioni statistiche hanno dimostrato come l’esame dermoscopico incrementi notevolmente l’accuratezza diagnostica delle lesioni pigmentate cutanee maligne. Attualmente l’esame dermoscopico permette non solo la diagnosi accurata di melanoma, ma consente soprattutto di evitare l’asportazione di nevi benigni.
L’esame dermoscopico consente di osservare le strutture pigmentate dell’epidermide attraverso il vetrino di contatto del dermoscopio adagiato su di un’area di cute precedentemente coperta da un sottile strato uniforme di olio da immersione, alcol o semplicemente acqua. La lesione cutanea può essere esaminata utilizzando una lente manuale, un microscopio manuale (dermatoscopio), uno stereomicroscopio, una telecamera oppure un sistema digitale di acquisizione d’immagine. La dermatoscopia digitale permette l’acquisizione di immagini su piattaforme informatiche le quali possiedono, a seconda dei software installati, una serie di funzioni per l’archiviazione, lo studio morfologico, e la valutazione comparativa (follow-up) a distanza delle visite e per teleconsulti.
Il videodermatoscopio digitale consiste in una telecamera a colori ad elevata risoluzione incorporata nella parte finale di un manipolo (con o senza obbiettivi intercambiabili) e che consente la visualizzazione delle lesioni cutanee pigmentate su di un monitor. La digitalizzazione dell’immagine costituisce un notevole progresso: le immagini possono infatti essere memorizzate, ed è quindi possibile seguire l’evoluzione delle lesioni con precisione millimetrica.

DERMATOLOGIA PEDIATRICA
La dermatologia pediatrica è la branca medica che si occupa della prevenzione, della diagnosi e della terapia delle patologie cutanee dei piccoli pazienti.
Tra queste ricordiamo:
• Dermatite atopica
• Dermatite seborroica
• Dermatite da pannolino
• Dermatite da contatto
• Pitiriasi alba
• Angiomi
• Infezioni virali (verruche, herpes, mollusco contagioso)
• Infezioni batteriche (piodermiti, impetigine contagiosa)
• Infezioni micotiche (tigna, candidosi)
• Scabbia
• Pediculosi
• Punture di insetto
• Orticaria
• Psoriasi
• Anomalie della pigmentazione (vitiligine)
• Malattie esantematiche (Morbillo, Rosolia, Varicella, Scarlattina, Quinta malattia, Sesta malattia)
• Pitiriasi rosea di Gibert
• Nevi
• Malattie delle unghie (unghia incarnita, anomalie ungueali di origine traumatica, infezioni delle unghie)
• Malattie dei capelli (Alopecia traumatica, Alopecia triangolare della tempia, Alopecia occipitale del neonato, Alopecia areata)

BIOPSIA CUTANEA
La biopsia cutanea costituisce un importante esame diagnostico: l’esame bioptico rappresenta una procedura essenziale nell’iter diagnostico della maggior parte delle malattie dermatologiche. Una biopsia cutanea viene normalmente praticata per ottenere elementi istopatologici da correlare ai fini diagnostici con i dati clinici di una dermatosi; in caso di neoplasie, la biopsia è utilizzata, oltre che per confermare la natura del tumore e orientare sulla terapia, per documentarne l’estensione o la persistenza dopo l’intervento.
Di fatto, la biopsia è altresì impiegata allorquando la diagnosi clinica necessita di un conforto istologico.
La biopsia viene eseguita previa anestesia locale con le tecniche della punch-biopsy (bisturi circolare di pochi mm di diametro) o della biopsia tradizionale (prelievo di losanga cutanea tramite bisturi) e successiva sutura della soluzione di continuo.
Guarisce in pochi giorni e generalmente causa poco disagio al paziente.

CRIOTERAPIA
La crioterapia è una pratica efficace per il trattamento di lesioni cutanee superficiali di natura benigna e pre-maligna. Essa è risultata una tecnica molto apprezzata anche perché non necessita di contatto tra lesione e strumento, quindi mette al riparo da trasmissione di infezioni e non necessita di sterilizzazione. L’azoto liquido è attualmente il criogeno più usato e versatile anche se, risultando abbastanza aggressivo, il suo impiego necessita di particolare attenzione. Le due metodiche più utilizzate sono quella spray e quella a contatto. E’ particolarmente indicata per il trattamento delle verruche delle manie dei piedi, delle discheratosi della pelle, delle verruche seborroiche, dei condilomi, della maggior parte dei tumori benigni e, in casi selezionati, anche dei basaliomi di piccole dimensioni di soggetti anziani. Gli inconvenienti da crioterapia sono piuttosto rari e derivano piuttosto da una errata valutazione della lesione.

ELETTROCHIRURGIA
Trattasi di una metodica che distrugge o taglia i tessuti organici utilizzando energia elettrica. Tale energia è trasformata in calore per la resistenza che incontra attraverso i tessuti destinati al trattamento (effetto Joule).
L’elettrochirurgia è indicata per lesioni superficiali come le cheratosi attiniche e seborroiche, le verruche piane, i fibromi penduli, gli angiomi e i piccoli nevi epidermici.
Il trattamento è di solito praticato in anestesia locale per infiltrazione anestetica.

PEELING CHIMICO
Il peeling chimico è una tecnica che utilizza l’applicazione di sostanze chimiche per ottenere la distruzione controllata degli strati esterni della cute.
Principali indicazioni al peeling chimico sono le varie manifestazioni del fotoinvecchiamento, le rughe, le lentiggini, il melasma, le verruche piane, le iperpigmentazioni post infiammatorie, le cicatrici acneiche, le cicatrici ipertrofiche. Il peeling chimico stimola la rigenerazione (turnover) cellulare rimuovendo ed esfoliando le cellule dello strato corneo e attivando la produzione autologa di collagene ed elastina con un evidente ringiovanimento cutaneo. L’effetto di un peeling chimico dipende dalla natura della sostanza caustica utilizzata, dalla sua concentrazione, dal tempo di applicazione e dalla frequenza e durata del trattamento. In relazione a tali fattori, il peeling può essere superficiale, medio e profondo. Se il peeling è eseguito da mani esperte è da considerarsi una procedura sicura e priva di rischi.

FILLER
Con il progredire dell’età la pelle resta lentamente privata di un componente importante, essenziale per il mantenimento della sua elasticità e tensione, l’acido ialuronico: il tessuto cutaneo appare quindi raggrinzito, con rughe visibili anche profonde. Questa sostanza rende possibile, in modo efficace e molto naturale, il riempimento della ruga o della zona depressa.
La tecnica dei filler consiste nell’iniettare direttamente nella zona depressa una certa quantità di materiale semiliquido, e di densità diversa, a seconda delle esigenze, per ottenere un riempimento o altresì un aumento di volume.
La densità del tipo di materiale iniettabile da utilizzare viene calibrata a seconda della profondità della ruga ovvero in relazione alla localizzazione del trattamento, offrendo così una vasta rosa di possibilità anche in termini di durata dei risultati. Con i filler è quindi possibile trattare le rughe superficiali e profonde che nel tempo hanno solcato la pelle; esiti molto soddisfacenti e naturali si ottengono per l’ingrandimento delle labbra e per sollevare alcune inestetiche depressioni cutanee (cicatrici infossate).

TERAPIA DELLA CELLULITE (INTRALIPOTERAPIA – MESOTERAPIA)
La cellulite, più correttamente denominata pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica o PEFS, indica una condizione alterata del tessuto sottocutaneo caratterizzata da ipertrofia delle cellule adipose e da accumulo di liquidi in eccesso tra gli interstizi cellulari. L’equilibrio del sistema venoso e linfatico risulta alterato con un rallentamento del flusso sanguigno e una ritenzione di liquidi da parte dei tessuti.
La mesoterapia è la più classica delle terapia per la cellulite. Valutato il tipo e la consistenza della cellulite, il Dermatologo consiglierà i farmaci più appropriati da utilizzare. Con il termine mesoterapia si intende l’iniezione nel derma o nell’ipoderma di sostanze lipolitiche (che tendono a ridurre l’adiposità in eccesso) e vasculotrope (che migliorano la circolazione periferica).
L’intralipoterapia rappresenta una modalità di infiltrazione diversa dalla mesoterapia e specificamente studiata per l’utilizzo di particolari devices iniettabili. Il suo utilizzo con le soluzioni iniettabili di fosfatidilcolina prima ed oggi con Aqualyx costituiscono il primo protocollo iniettivo razionale introdotto in ambito scientifico per l’infiltrazione selettiva intradiposa.

ACUPULSE  LASER CO2 FRAZIONATO ULTRAPULSATO
Fino ad oggi l’idea del resurfacing ha sempre spaventato moltissimo i pazienti, a causa delle foto terrificanti che circolano sul web circa gli effetti collaterali ed il viso coperto di croste per giorni e giorni. L’innovazione tecnologica è arrivata con l’introduzione della metodologia frazionale. Il raggio laser è stato “frammentato” in piccolissimi spot di luce che raggiungono la pelle vaporizzandola, sino a strati di derma profondo, lasciando inalterate microcolonne di tessuto  sano tutto intorno, che da un lato, facilitano una guarigione veloce, dall’altro hanno praticamente eliminato gli effetti collaterali tipici del resurfacing tradizionali. Il viso, solo leggermente arrossato dopo la seduta, si ricopre di piccoli puntini bianchi che divengono marroncini fra il terzo ed il quinto giorno, per poi cadere in sequenza fra il quinto e l’ottavo giorno. I risultati sono visibili in parte dopo una settimana (soprattutto l’effetto lifting, il compattamento cutaneo e la chiusura dei pori) mentre per vedere i risultati su rughe e  cicatrici è indispensabile aspettare almeno tre mesi, per il 50% del risultato, e sei mesi per il 100%. Dopo la seduta persiste un leggero bruciore per circa 2 ore, assolutamente sopportabile Dopo la seduta andrà applicata una crema idratante specifica ed assolutamente  una crema a schermo solare con SPF 50+ per almeno tre/sei mesi dopo la seduta. Per amplificare i risultati ottenuti può essere effettuata una seconda seduta dopo sei mesi/ un anno. L’AcuPulse consente di trattare rughe superficiali, medie e profonde, cicatrici da acne, cicatrici da ustione recenti e vecchie, cicatrici da interventi chirurgici, con tassi di successo che superano in molti casi il 90%.

TOSSINA BOTULINICA
La tossina botulinica, sostanza prodotta dal batterio Clostridium Botulinum sp., è impiegata quale trattamento ambulatoriale atto a curare principalmente le rughe di espressione della parte superiore del viso provocate dalla contrazione dei muscoli mimici. Il botulino, iniettato nei muscoli, provoca il blocco dell’acetilcolina che è la sostanza atta a trasmettere al muscolo lo stimolo per la contrazione; ne deriva la riduzione della motilità del muscolo stesso. Le rughe d’espressione del volto si riducono donando un aspetto più rilassato e giovanile.
La tossina botulinica riscuote sempre maggiori consensi grazie alla sua efficacia, ottenuta peraltro mediante un trattamento rapido, praticamente indolore che si può ripetere tutte le volte che si desidera. Gli effetti del trattamento sono apprezzabili già dopo 2-4 giorni. Il risultato è temporaneo e permane per 4-6mesi.
Indicazioni: La tossina botulinica non è un filler; pertanto non va usata per aumentare il volume delle labbra, degli zigomi o per cancellare le rughe della
bocca. Le principali indicazioni terapeutiche sono: rughe orizzontali della fronte, rughe del contorno occhi o “zampe di gallina”, rughe tra le sopracciglia, iperidrosi (eccessiva sudorazione di mani, ascelle, piedi). Il trattamento dura 15-20 minuti e viene eseguito ambulatorialmente effettuando poche iniezioni, senza necessità di anestesia locale. Il paziente può riprendere immediatamente tutte le sue normali attività.

LASER E LUCE PULSATA
La Luce Pulsata è, per certi versi, il superamento del laser. Si utilizza, con straordinari risultati, nella depilazione, nel ringiovanimento del viso e della cute in genere, per il trattamento di macchie scure e rosse della pelle.
La rimozione dei peli con luce pulsata permette una depilazione molto duratura su ampie zone del corpo e senza lasciare esiti cicatriziali. I maggiori benefici si hanno in soggetti con cute chiara e peli scuri in quanto la melanina presente a livello epidermico può interferire con meccanismo competitivo nell’assorbimento della luce laser del follicolo. Il mese precedente e nei due mesi successivi al trattamento è sconsigliata l’esposizione solare o lettini abbronzanti. Il numero dei trattamenti può essere variabile dalle 3 alle 10 sedute in relazione al tipo di cute (fototipo chiaro o scuro), al colore del pelo, alla zona di trattamento, alle problematiche ormonali di base. Durante il trattamento talora viene applicato un gel per ridurre il dolore, in quanto è possibile avvertire una modesta sensazione di bruciore. Durante la seduta è indispensabile indossare adeguati occhiali protettivi, in quanto il raggio può causare danni permanenti alla retina. La quantità di tempo necessaria, per ogni seduta, dipende dalle dimensioni della superficie che deve essere trattata. Nei giorni successivi si consiglia di applicare una pomata lenitiva e antinfiammatoria.

Piattaforma Laser Nd:YAG e Luce pulsata IPL “LUMENIS M22”
La tecnologia all’avanguardia della piattaforma consente di effettuare, con successo:
• rimozione dei peli superflui del viso e del corpo
• trattamanto dell’acne
• fotoringiovanimento
• trattamento delle macchie cutanee, pigmentazioni post infiammatorie, discromie, lentigo solari, cheratosi seborroiche
• trattamento di eritrosi, couperose, rosacea, teleangectasie
• rimozione di angiomi
• trattamento di teleangectasie – capillari delle cosce – gambe
• terapia fotodinamica

FOTOTERAPIA UVB A BANDA STRETTA
Per fototerapia si intende l’utilizzo a scopo terapeutico delle radiazioni luminose e soprattutto di quelle ultraviolette. La fototerapia nasce dall’osservazione di miglioramenti generalizzati e apprezzabili su diverse patologie cutanee, se sottoposte ad esposizione al sole: la Psoriasi, in particolare, ma anche la Vitiligine. I brillanti risultati ottenuti hanno incentivato la ricerca su questo tema, arrivando ad identificare nel campo UVB le frequenze di maggior efficacia terapeutica (311 nm): si tratta di un’emissione luminosa usata solo a scopo medico, ben diversa dagli UVA usati a scopo abbronzante.
Gli UVB non penetrano a fondo nel derma, si fermano allo strato delle cellule basali, più superficiale, e sono ostacolati da qualsiasi elemento, per cui soltanto la possibilità di irradiazione diretta consente i migliori risultati: il meccanismo di azione è da attribuirsi alla funzione immunomodulatrice che gli UVB provocano, inducendo la remissione di quelle patologie scatenate da un errata risposta immunitaria.
Gli UVB a banda stretta, rappresentano oggi la terapia di elezione o di compendio per molte patologie, soprattutto in campo dermatologico: psoriasi, vitiligine, dermatite atopica e dermatite seborroica, eczemi e pruriti vari, pitiriasi e orticaria cronica, eritema polimorfo solare, GVHD, alopecia areata, e in genere tutte le patologie di origine autoimmune, con alcune eccezioni; Utilizzando la fototerapia per la cura di psoriasi e vitiligine si evita l’assunzione di farmaci, ed è quindi indicata anche in caso di gravidanza, o su bambini con età superiore ai 10 anni, o ancora in caso di concomitanza con altre patologie che inibiscano l’utilizzo di terapie farmacologiche.

SOPRANO ICE By Alma Lasers
Soprano ICE è l’unica soluzione per il trattamento di epilazione sicura ed efficace.
Incorporando tutte le lunghezza d’onda, Soprano ICE consente ai professionisti di trattare la più ampia gamma di pazienti e tutti i tipi di peli in ogni periodo dell’anno, con la tecnologia più veloce al Mondo, garantendo i migliori risultati clinici, offrendo un trattamento completamente indolore.

Praticamente Indolore:
La Tecnologia SHR (Super Hair Removal) è l’unico metodo In Movimento clinicamente testato di epilazione completamente indolore ed efficace.
La tecnologia Ice è un avanzata tecnica di raffreddamento che raffredda la pelle durante l’intera sessione, riducendo al minimo il rischio di ustioni e mantenendo il calore nel derma dove i follicoli piliferi vengono trattati.
Tutti i Fototipi:
Utilizzando la Tecnica In Motion, grazie all’efficacia dimostrata e brevettata in molti studi clinici da piu di 8 anni, lavorare con basse energie ci premette di trattare tutti i fototipi, inclusi i pazienti di colore. Il trattamento si puo effettuare ogni periodo dell’anno, su tutti i fototipi, anche sulla pelle abbronzata.
L’unica azienda con l’FDA per tutti i fototipi inclusa la pelle abbronzata.
Trattamento piu veloce al Mondo:
I trattamenti sono super-veloci, anche per le grandi aree come le gambe o schiena in cui si impiegano massimo 6 minuti.
Nessun Down Time:
Permette al paziente di tornare alle proprie regolari attività subito dopo il trattamento.
Adatto ad ogni area del corpo:
Il trattamento si può eseguire su tutto le zone del viso e del corpo, grazie anche alla Facial Tip dedicata alle piccole aree difficili da raggiungere e alle zone sensibili.
Tecnologia “a costo 0”:
Il diodo non ha limiti di colpi.

SPA ACCORD by Alma Lasers
Spa Accord è l’unica soluzione, nel campo estetico, per il trattamento di epilazione sicura ed efficace.
Incorporando tutte le lunghezza d’onda, Spa Accord consente ai professionisti di trattare la più ampia gamma di pazienti e tutti i tipi di peli in ogni periodo dell’anno, con la tecnologia più veloce al Mondo, garantendo i migliori risultati clinici, offrendo un trattamento completamente indolore.

Praticamente Indolore:
La Tecnologia SHR (Super Hair Removal) è l’unico metodo In Movimento clinicamente testato di epilazione completamente indolore ed efficace.
La tecnologia Ice è un avanzata tecnica di raffreddamento che raffredda la pelle durante l’intera sessione, riducendo al minimo il rischio di ustioni e mantenendo il calore nel derma dove i follicoli piliferi vengono trattati.
Tutti i Fototipi:
Utilizzando la Tecnica In Motion, grazie all’efficacia dimostrata e brevettata in molti studi clinici da piu di 8 anni, lavorare con basse energie ci premette di trattare tutti i fototipi, inclusi i pazienti di colore. Il trattamento si puo effettuare ogni periodo dell’anno, su tutti i fototipi, anche sulla pelle abbronzata.
L’unica azienda con l’FDA per tutti i fototipi inclusa la pelle abbronzata.
Trattamento piu veloce al Mondo:
I trattamenti sono super-veloci, anche per le grandi aree come le gambe o schiena in cui si impiegano massimo 6 minuti.
Nessun Down Time:
Permette al paziente di tornare alle proprie regolari attività subito dopo il trattamento.
Adatto ad ogni area del corpo:
Il trattamento si può eseguire su tutto le zone del viso e del corpo, grazie anche alla Facial Tip dedicata alle piccole aree difficili da raggiungere e alle zone sensibili.
Tecnologia “a costo 0”:
Il diodo non ha limiti di colpi.